Avvertenza: abbiamo momentaneamente disattivato la possibilita di iscriversi automaticamente a nuovi utenti. Stiamo imparando a evitare lo spamming e l'hacheraggio di cui siamo già stati oggetto. Se vuoi partecipare alla realizzazione di SovranitalimentareWiki, modificare le voci o integrarne i contenuti, per favore invia una mail a wiki@sovranitalimentare.it e ti sarà assegnato un account. Grazie per la pazienza (stiamo imparando)

Altragricoltura

Da SovranitalimentareWiki.
Scrivi al WikiTeam



Logo di Altragricoltura
Altragricoltura è un'organizzazione italiana che assume la Sovranità Alimentare come base della propria iniziativa.

Si definisce come: "movimento di contadini e cittadini per la Sovranità Alimentare, rete di pratiche sociali ed economiche e organizzazione di rappresentanza di agricoltori e cittadini".

Promossa dall'Associazione Michele Mancino, nasce (dopo un periodo di circa due anni di preparazione) nel 2011 durante la mobilitazione di Genova contro il G8 dall'incontro fra alcune reti, associazioni contadine italiane critiche con il modello dell'agricoltura della globalizzazione neoliberista e la realtà internazionale del Movimento di Via Campesina.

Nel 2001 l'Associazione Michele Mancino, presieduta da Gianni Fabbris, insieme alla Rivista Carta dei Cantieri Sociali, lancia un appello a mobilitarsi in occasione della giornata internazionale di lotta contadina del 17 Aprile indetta da Via Campesina per celebrare l'anniversario del massacro di Eldorado Carajas in Brasile.

Dopo il successo dell'iniziativa che vide molte associazioni e comitati territoriali rispondere aderendo e mobilitandosi, l'Associazione Michele Mancino promuove la costituzione di un "Coordinamento Nazionale per un'altra agricoltura" dando appuntamento a Genova durante le giornate di mobilitazione contro il G8.

Il Coordinamento per un'Altra Agricoltura organizza la partecipazione di numerose realtà contadine italiane insieme ad una autorevole delegazione internazionale di Via Campesina composta da Joao Vieira (CNA - Portogallo), Vanda Santos (MST - Brasile), Paul Nicholson (EHNE - Paesi Baschi), José Bové (Confederation Paysanne - Francia). Durante le tre giornate di Genova contro il G8 il Coordinamento per un'altra Agricoltura gestisce uno spazio auto organizzato in Piazza Rossetti, coordinando una delle plenarie ufficiali del Foro sociale (quello sulla Sovranità Alimentare), diverse iniziative, workshops e partecipando direttamente alle manifestazioni del Movimento.

Dopo aver tenuto diverse iniziative nei dodici mesi successivi, viene fondata la prima Organizzazione stabile con l'Assemblea fondativa che nel 2012 darà vita al Foro Contadino - Altragricoltura con un proprio autonomo statuto. Il presidente del Foro Contadino Altragricoltura è Giovanni Brambilla, allevatore di Lodi ed attivista dell'AIAB e animatore di diverse iniziative in difesa dell'agricoltura contadina. La sede del Foro Contadino Altragricoltura viene fissata in uno dei luoghi simbolici dell'esperienza contadina di quegli anni: la "Cooperativa Valli Unite" a Costa Vescovado in provincia di Brescia. Gianni Fabbris è nominato coordinatore nazionale.

Il Portale di Altragricoltura (un progetto articolato che sviluppa sia lo strumento web ufficiale dell'organizzazione sia una serie di strumenti e spazi autogestiti) è consultabile alla pagina Altragricoltura.net